Lo zucchero è l’ingrediente principale alla base di molte preparazioni e ricette golose. Ma non solo! Sì, perché non è detto che un cibo o un piatto debbano necessariamente essere “dolci” per contenere zucchero. Molti alimenti, soprattutto se industriali, ne contengono medio-elevate quantità

Quasi tutti amano e utilizzano lo zucchero quotidianamente. Anche se non è un alimento di cui si può abusare, si trova praticamente ovunque. Infatti il suo eccessivo impiego nelle ricette culinarie può creare seri problemi di salute sia negli adulti che nei bambini. Esistono diverse ragioni per le quali dovresti eliminare lo zucchero dalla tua dieta, rimpiazzandolo con snack senza zuccheri aggiunti.

Questo dolcissimo alimento, apparentemente innocuo, può anche creare una vera e propria dipendenza, provocando non solo l’aumento di peso, ma anche disturbi all’intero organismo degli individui che ne sono affetti. Ecco perché è importante fare attenzione ai segnali che il nostro corpo ci invia.

Per sbarazzarsi della dipendenza da zucchero è necessaria una vera e propria disintossicazione, affinché l’organismo non ne senta più un continuo bisogno. E per riuscirci spesso bisogna rivolgersi a professionisti esperti in alimentazione. A questo proposito, nel corso di questo articolo, vedremo anche quali sono i 10 alimenti che ne contengono maggiori quantità e 10 alternative salutari allo zucchero raffinato.

Cominciamo a scoprire i 5 segnali che indicano un eccessivo consumo di zucchero:

1) Problemi alla pelle e ai piedi

Come abbiamo già detto, il consumo eccessivo di zucchero provoca non pochi danni al nostro organismo. E sono ben riconoscibili da alcuni sintomi. Tra i problemi principali causati dall’assunzione smodata di zucchero, alcuni riguardano in particolare pelle e piedi.

Ad esempio, come ha anche spiegato un famoso podologo di New York, il dott. S. Green, all’origine di patologie come la fascite plantare potrebbe nascondersi proprio l’abuso di zuccheri. Per caso, ultimamente accusate dolori ai talloni, alla pianta dei piedi o avete notato infiammazioni della pelle (eczemarosacea o acne), e avete occhiaie nere? Fate attenzione, perché potrebbe essere un primo segnale di allarme!

2) Zero energie e spossatezza

Un altro segnale della dipendenza da zucchero e di un uso eccessivo quotidiano è una costante spossatezza senza causa specifica. Sembra una contraddizione, vero? Di solito la prima cosa che fate se, ad esempio, avete un calo di pressione è sciogliere una bustina di zucchero in un bicchiere d’acqua, mescolare e bere.

Invece, sebbene zuccheri e carboidrati diano una carica energetica incredibile e immediata al nostro corpo, allo stesso tempo vengono consumati in fretta ed espulsi più velocemente di quanto immaginiamo, lasciandoci a secco. Ecco perché in caso di consumo eccessivo di zucchero, potreste sentirvi più spesso del solito spossati e stanchi.

3) Raffreddore e influenza cronici

Est modus in rebus, recita un famoso e antico detto. E non esiste cosa più giusta! Esiste un giusto mezzo in tutte le cose, e quindi anche per quanto riguarda l’alimentazione. In particolare, gli alimenti ricchi di zuccheri, se consumati in eccesso, agiscono negativamente anche sul nostro sistema immunitario.

Bruciandoli molto in fretta e senza sosta, infatti, il nostro organismo è impegnato in un’attività frenetica e costante, e quindi si indebolisce e perde progressivamente la capacità di contrastare virus influenzali e raffreddori stagionali in maniera efficace. In questo modo, si è maggiormente soggetti a contrarre influenze e malattie stagionali, come il raffreddore.

4) Aumento di peso e diabete

Diabete e aumento di peso sono forse due delle conseguenze più conosciute del consumo eccessivo di zuccheri, e sono anche facilmente intuibili. In questi casi cosa accade? Vediamolo insieme. Ingerendo abitualmente e per più tempo alimenti con elevate percentuali di zucchero, le nostre cellule riducono la propria sensibilità all’insulina, l’ormone che permette al glucosio di arrivare nel sangue; pertanto, il nostro corpo ne rilascia una maggiore quantità, che però ovviamente non riesce ad essere correttamente e totalmente assorbita.

In questo modo spesso si sfocia nel diabete. Inoltre, secondo alcuni studi in merito, l’abuso di zucchero porta all’accumulo di tessuti adiposi intorno al cuore, sotto la pelle e sull’addome e implica quindi tutta una serie di problemi per l’apparato cardiovascolare.

5) Dipendenza

Assumendo quotidianamente grandi quantità di zuccheri, si rischia di sviluppare una vera e propria dipendenza da essi. Succede anche con gli alimenti e gli snack particolarmente ricchi di sale: ci si ritrova infatti a desiderarne una “dose” sempre più spesso, senza riuscire a smettere. Vi è mai capitato, per esempio, di desiderare più volte al giorno, tutti i giorni, “qualcosa di dolce”?

Accade soprattutto dopo i pasti e magari con il caffè di metà mattina o al pomeriggio. In questi casi, come per tutti i precedenti, è sempre consigliabile affidarsi a dei professionisti per ricondurre le proprie abitudini sulla “retta via” di una vita equilibrata.