Alcune monete del vecchio conio sono diventati dei veri pezzi agognati dai collezionisti che sono disposti a pagare cifre da capogiro per poterle avere. Ecco quanto vale la 10 lire con la spiga. È assurdo

Nonostante siano passati più di 20 anni, la lira resta ancora una delle monete più amate dagli italiani che spesso ancora la rimpiangono. Per questo motivo in Italia sono ancora tantissime le persone che le collezionano e che farebbero carte false per avere alcuni pezzi unici dal valore inestimabile.

Tutti ricordano la vecchia 10 lire con sopra i disegni delle spighe di grano che erano estremamente diffuse circa 30 anni fa. Addirittura, potresti averne ancora qualcuna conservata in qualche cassetto di casa oppure riposta in un portagioie. Perfetto, sappi che alcune di queste hanno un valore abbastanza consistente che potrebbe farti guadagnare molti più soldi del suo valore reale.

Alcuni coni specifici infatti hanno acquisito maggior valore nel corso degli anni e imparare a identificarle può esserti d’aiuto se sei uno di quei tipi che non butta via mai niente e che ha un piccolo gruzzolo di lire da riguardare ogni tanto.

Dunque, scopriamo insieme qual è il valore di alcuni pezzi da dieci lire, in modo che tu possa guadagnarci qualcosa da quei vecchi risparmi!

Quanto vale oggi la 10 lire con le spighe: non ci crederai!

La lira è ormai scomparsa da tantissimo tempo dalle tasche degli italiani. Eppure, alcune di queste monete e banconote sono ancora ricercatissime dalle persone che amano collezionarle. Infatti, alcuni pezzi sono diventati introvabili nel corso del tempo. Quando uno ripone le vecchie monetine o decide di buttarle via, deve fare molta attenzione: potrebbero valere una fortuna!

Gli appassionati di monete cercano costantemente di allargare la loro collezione con piccole chicche introvabili. Tra le monete più ricercata dagli esperti di numismatica troviamo la 10 lire con la spiga risalente all’anno 1954. Infatti, sembra che questo esemplare superi addirittura i 100 euro.

Tutte le 10 lire coniate successivamente agli anni ’50 hanno raggiunto delle quotazioni piuttosto interessanti. Infatti, attualmente il loro valore è di circa 30 euro. Come sempre le monetine che presentano degli errori di conio, sono tra le più ambite e costose. Infatti, la 10 lire del 1991 ha gli assi delle spighe al contrario. Questo errore ha raggiunto un valore di 70 euro. Sempre per quanto riguarda queste monete, ce ne sono alcune che hanno la spiga molto più lunga. Essendo però molto comuni, attualmente il loro valore non supera i 10 euro.